Mandalay

 
 

Mandalay è una città affascinante da scoprire: le sue strade, i suoi mercati e le rive del fiume sono sempre molto vivaci, ei suoi negozi vendono artigianato di alta qualità. Fuori dal centro, dà l'impressione di essere in campagna e dà l'opportunità di assistere a scene della vita di un altro tempo ...

Mandalay era l'ultima capitale della Birmania. Successe a Sagaing, Ava e Amarapura che non erano lontani da lei. È opera di King Mindon, il re riformatore (1852-1878). L'ha costruito rapidamente con l'aiuto di architetti italiani e francesi. La leggenda narra che il re avesse 50 persone sepolte vive sotto le fondamenta del suo palazzo in modo che le loro anime potessero proteggere il palazzo.
Quando la Birmania fu annessa agli inglesi, Mandalay perse il suo status di capitale a Yangon. Più tardi, nel 1945, la città subì bombardamenti che devastarono il palazzo e le case di legno. Alla fine, un incendio violento ha distrutto un terzo della città nel 1984 ...
 
Circolazione
È vietato agli stranieri affittare le due ruote lì. I migliori mezzi di trasporto sono quindi taxi, auto, moto taxi o autobus. È molto facile orientarsi, le strade sono state costruite e organizzate dagli inglesi, lo stesso modello che negli Stati Uniti è stato progettato lì: strade tutte parallele o perpendicolari tra loro, con la strada indicata dai numeri per trovare la tua modo in giro. La stazione costruita proprio nel centro della città, andando da nord a sud, divide la città in due parti: est e ovest.
 
Buono a sapersi
Mandalay ha il vantaggio di essere circondato da molti siti storici e magnifici: Mingun a nord, la collina di Sagaing a ovest, l'antico regno di Ava a sud e il famoso ponte U-Bein. L'ex capitale reale è quindi una base perfetta per esplorare la regione in silenzio.

Clicca sulle foto per discovere le destinazioni e le attivita’ dettagliate
X

Buongiorno! Grazie per il tuo ritorno su questo sito. Non perdere codice voucher per ricevere una cena gratuita!

Fai clic su « MI PIACE » per riscattare il codice voucher

#