Yangon

 

 Yangon ha perso il suo status di capitale nel 2005 nella nuova città di Naypyidaw, a circa 350 km più a nord. Nonostante tutto, Yangon non cessa di attirare tutti gli occhi e rimane la prima città del paese con i suoi 4,5 milioni di abitanti. È anche attraverso questa città che tutti i viaggiatori necessariamente passeranno.

 
Yangon è la "città delle pagode dorate" e giace alla confluenza dell'omonimo fiume e del fiume Dagon. Questo affascinante nome è basato sulla presenza della famosa Pagoda di Shwedagon, il santuario buddista più sacro del paese, che ha attirato pellegrini per 2600 anni.
 
Yangon o Rangoon?
Il nome di Rangoon fu ufficialmente cambiato in Yangon nel 1989, insieme a molti altri toponimi in tutto il paese. Sebbene questo cambiamento rifletta la realtà della pronuncia locale, è stato controverso, poiché la giunta militare che apporta il cambiamento non è ufficialmente riconosciuta come legittima da alcuni governi e cittadini.
 
Yangon nel tempo
Yangon era originariamente un piccolo villaggio di pescatori che viveva ai piedi della Pagoda di Shwedagon. La presenza degli inglesi ha lasciato tracce e molti edifici di architettura coloniale segnano questa città dell'Asia, senza sfigurarla. Con la dittatura che ha preso piede negli anni '60, Yangon ha perso slancio. La città, come se fosse in stato di assedio, sembra addormentata e molti edifici nel centro della città danno la sensazione di essere un pó stanchi. Nonostante questa usura del tempo, Yangon non ha perso la sua bellezza. I suoi parchi, i suoi laghi, le sue strade ombreggiate e tutti i suoi patrimoni ne fanno una città molto piacevole da visitare e dove è bello passeggiare e sognare ...
 
Circolazione
La città fu costruita e organizzata dagli inglesi, lo stesso modello che negli Stati Uniti fu concepito lì: strade tutte parallele o perpendicolari tra loro, con numeri civici e non nomi per localizzarsi. È quindi facile orientarsi ma la particolarità è che Yangon è l'unica città del paese in cui è vietato qualsiasi trasporto su due ruote. Il numero di auto è quindi impressionante, il che rende il traffico estremamente difficile nelle ore di punta. Su una mappa, una breve distanza tra due siti turistici può quindi richiedere un tempo considerevole

Yangon e dintorni

Yangon è una delle poche città dell'Asia che ha conservato il suo fascino cosmopolita del passato: dal quartiere coloniale che respira il passato, la Chinatown degli anni '60, attraverso il distretto indiano e le sue spezie, il suo centro moderno ... La città è unica nel paese e in Asia.

Continua...

Testimonianze

Signora. Rossella Savani
Vietnam e Cambogia
dal 26 Aprile 09 Maggio 2015

"Il viaggio è andato molto bene, complimenti per l’organizzazione. Gli alberghi erano in linea con le aspettative..."

Continua...