Le Religioni e i culti

 

La cultura birmana è largamente influenzata dal buddismo e da quella dei Mon, le persone che hanno creato il sistema di scrittura birmano. Altre influenze sono anche quella  cinese, dal momento che il gruppo etnico birmano è originario dello Yunnan, una regione nel sud-ovest della Cina. Ci sono molte somiglianze con altri paesi nel sud-est asiatico. Più tardi, le influenze britanniche e occidentali arrivarono a cambiare lingua e istruzione.

Tre principali religioni sono presenti in Myanmar: il buddismo Theravada, il cristianesimo e l'islam.

 1. Il buddismo è praticato da circa l'85% della popolazione nella sua tradizione Theravada, mescolato con le credenze locali. Il buddismo Theravada fu introdotto dagli inviati del re Ashoka nel secolo III AC. 10 anni dopo, il Mahayana è apparso nelle aree al confine con la Cina. Seguì il Vajrayana. Queste tre scuole buddiste coesistettero fino al regno di re Anawrahta (1044-1077) che preferì il Theravada e tentò di restaurare questa religione nella sua versione originale più pura. Non ha avuto successo perché ha permesso l'adorazione dei Nat nei santuari (dal momento in cui predominava il buddhismo). Ha creato un elenco ufficiale di trentasette Nats. I Nat sono spiriti venerati. La maggior parte dei trentasette Nati sono esseri umani che hanno vissuto una morte violenta e hanno conseguito il titolo di Nat, in modo molto simile ai santi del cristianesimo, per vari motivi. Questo culto degli spiriti è praticato principalmente dal gruppo etnico birmano e nelle aree rurali (molte case hanno altari di Nat). Re Anawrahta avrebbe voluto sopprimerli perché i Nat hanno caratteristiche, desideri e bisogni umani, considerati come un fallimento per il Buddismo tradizionale. Tollerandoli, evitò di vedere l'intera popolazione birmana allontanarsi completamente dalla religione buddista. Questo è ciò che rende l'originalità del buddismo birmano oggi. Il luogo di culto più importante è il Monte Popa, un vulcano spento situato a 50 km da Bagan e sede di numerosi templi con reliquie nella sua vetta.
 
2. Il 4% della popolazione è rappresentato da cristiani (etnie Kachin, Mentone, Kayin, Eurasiatici) e la maggior parte di loro sono protestanti. Questa religione fu importata dai missionari europei nel diciannovesimo secolo.
 
3. Il 4% della popolazione è musulmano (sunnita). L'Islam raggiunse la Birmania intorno all'XI secolo, ma non riuscì mai a ottenere un punto d'appoggio oltre la costa Arakan dal Bangladesh al delta dell'Irrawaddy.
L’1% è invece rappresentato dall’induismo
Gli altri sono di fedi diverse, inclusi gli animisti e le religioni cinesi.
X

Buongiorno! Grazie per il tuo ritorno su questo sito. Non perdere codice voucher per ricevere una cena gratuita!

Fai clic su « MI PIACE » per riscattare il codice voucher

#